Home

Manifestazione degli immigrati per lo sblocco dei permessi di soggiorno a Napoli: primi risultati.

Cari amici e amiche,

la manifestazione di ieri all'Ufficio Stranieri della Questura di Napoli, per lo sblocco delle migliaia di soggiorni giacenti, è stata un primo passo prezioso.

SBLOCCATE I NOSTRI SOGGIORNI, UNLOCK OUR PERMESSO DI SOGGIORNO, DÉBLOQUEZ NOS SÉJOURS - Manifestazione 19 Aprile, ore 9, a Napoli (piazza Mancini)

SBLOCCATE I NOSTRI SOGGIORNI

MANIFESTAZIONE

GIOVEDI 19 APRILE, ORE 9

DA PIAZZA MANCINI (vicino la statua di Garibaldi)

FINO ALL’UFFICIO STRANIERI DELLA QUESTURA

È disumano quello che succede alla Questura di Napoli presso l’Ufficio Stranieri: file chilometriche, uomini donne e bambini lasciati al freddo per attendere il proprio turno per un soggiorno che non viene concesso. Passano cosi otto nove mesi, fino ad un anno senza che sia rinnovato il soggiorno a chi è qui da anni, né ai richiedenti asilo o ai profughi.

Assemblea organizzativa A3F Napoli - Domenica 8 Aprile, ore 15

Cari amici e amiche,

vi invitiamo all'Assemblea che si terrà a Napoli, Domenica 8 Aprile, alle ore 15, in Piazza Garibaldi 26, I piano ( c/o sede Associazione "Hamef" ) per organizzare al meglio il nostro impegno contro razzismo e neofascismo.
Sentiamo il bisogno di unirci per rilanciare l'impegno solidale e antirazzista in un momento in cui la crescita dell'egoismo, gli attacchi alla solidarietà, il razzismo sempre più criminale minacciano la vita di noi tutti.
Vogliamo reagire affermando solidarietà, fratellanza e accoglienza e costruire così una strada di convivenza interetnica.

Ancora attacchi alle ONG. Solidarietà alle ONG e ai profughi.

Ancora attacchi alle ONG. Solidarietà alle ONG e ai profughi.

Care e cari,

Dalle manifestazioni antirazziste di ieri un segnale di speranza

Cari amici e amiche,

le manifestazioni di ieri contro il razzismo, per la verità e giustizia per Idy Diene, ucciso da un criminale razzista e fascista a Firenze, ci dicono che è possibile reagire a tanta barbarie.

Un essere umano è stato ucciso da una mano violenta, di chi pensa che nel mondo non c'è spazio per l'umanità. Le motivazioni del criminale di Firenze infatti ci indignano e al tempo stesso sono agghiaccianti nella loro cattiveria.