Home

Lo stato italiano in guerra contro gli immigrati, reprime chi salva le vite in mare

Lo stato italiano contro gli immigrati e chi salva le vite in mare

Cari amici e amiche,

è indegno l'attacco alla solidarietà a cui stiamo assistendo da parte dello stato italiano che impiega le navi militari per sostenere la guardia costiera libica a riportare a terra le persone che attraverso il mare cercano scampo.
Facciamo appello a tutta la gente solidale, ai profughi e agli immigrati, a tutti coloro che si impegnano per l'accoglienza ad unirsi e reagire.

AFFERMIAMO ACCOGLIENZA E DIGNITÀ! PER UNA CONVIVENZA PACIFICA CONTRO VIOLENZA, TERRORISMO, RAZZISMO E GUERRE

AFFERMIAMO ACCOGLIENZA E DIGNITÀ! PER UNA CONVIVENZA PACIFICA CONTRO VIOLENZA, TERRORISMO, RAZZISMO E GUERRE

Ovunque nel mondo esseri umani sono in marcia alla ricerca di una vita migliore, fuggendo da guerre, carestie, disastri climatici e ambientali, dittature, terrorismo e oppressioni.

Solidarietà e vicinanza a Monica Chittò, Siria Trezzi e Mara Rubichi, contro gli attacchi maschilisti e razzisti ricevuti via web

L’Associazione antirazzista e interetnica “3 Febbraio” esprime la propria solidarietà e vicinanza a Monica Chittò, sindaca di Sesto San Giovanni (MI), a Siria Trezzi, sindaca di Cinisello Balsamo (MI), e a Mara Rubichi, vicesindaca di Cesano Boscone (MI), per gli ignobili attacchi maschilisti e razzisti ricevuti via web, a seguito della firma degli accordi sull’accoglienza diffusa.
È del tutto inaccettabile che venga attaccato in maniera così greve, vigliacca e disumana chi dimostra di avere uno sguardo più umano verso l’accoglienza.

SABATO 20 MAGGIO GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE Verso la manifestazione nazionale a Roma del 7 ottobre. Appello: PACE E LIBERTÀ PER IL POPOLO SIRIANO


SABATO 20 MAGGIO GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE
Verso la manifestazione nazionale a Roma del 7 ottobre

Appello
PACE E LIBERTÀ PER IL POPOLO SIRIANO

Da oltre sei anni la Siria è teatro di violenze e orrori indicibili. Le pacifiche manifestazioni popolari per libertà e la giustizia sociale sono state represse con inaudita ferocia dal regime del clan Assad, che nulla ha risparmiato al popolo siriano in termini di crudeltà non esitando ad usare armi chimiche.

Dignità e libertà per gli immigrati! No a blitz e rastrellamenti della polizia

Dignità e libertà per gli immigrati!
No a blitz e rastrellamenti della polizia