Home

Comunicato A3F sulla vicenda della nave Aquarius bloccata in mare

Mentre gli Stati litigano centinaia di persone rischiano la vita in mare

Aprire subito i porti italiani alla nave Aquarius

Avviene in queste ore che a largo della Libia, in acque internazionali, la nave Aquarius con circa 600 persone a bordo tra cui bambini e donne, è costretta a vagare senza meta perché l’Italia, per mano del ministro degli Interni Salvini, ha chiuso i propri porti e Malta ha fatto lo stesso.
La loro vita è in pericolo per degli sporchi giochi tra stati. La disumanità di cui stanno dando prova è grave.

Omicidio razzista in Calabria, difendiamoci e reagiamo

Cari amici e amiche,

Ancora attacchi alle ONG. Solidarietà alle ONG e ai profughi.

Ancora attacchi alle ONG. Solidarietà alle ONG e ai profughi.

Care e cari,

Dalle manifestazioni antirazziste di ieri un segnale di speranza

Cari amici e amiche,

le manifestazioni di ieri contro il razzismo, per la verità e giustizia per Idy Diene, ucciso da un criminale razzista e fascista a Firenze, ci dicono che è possibile reagire a tanta barbarie.

Un essere umano è stato ucciso da una mano violenta, di chi pensa che nel mondo non c'è spazio per l'umanità. Le motivazioni del criminale di Firenze infatti ci indignano e al tempo stesso sono agghiaccianti nella loro cattiveria.

Sull’omicidio a Firenze: Un’altra vita spezzata dall’odio razzista! Difendiamo la vita, affermiamo la solidarietà

Sull’omicidio a Firenze

Un’altra vita spezzata dall’odio razzista!
Difendiamo la vita affermiamo la solidarietà

Roberto Pirrone, ex tipografo, di 65 anni afflitto da problemi economici sarebbe uscito di casa a Firenze con una pistola con l'intenzione di suicidarsi. Non trovando il coraggio allora avrebbe pensato bene di uccidere Idy Diene, un venditore ambulante senegalese di 54 anni, facendo fuoco per sei volte e ferendolo mortalmente con un colpo alla testa.