Home

Nel giorno di San Gennaro un triste episodio d’intolleranza: Il Cardinale Sepe parla di accoglienza, ma la Digos non è d’accordo.

Nel giorno di San Gennaro un triste episodio d’intolleranza: Il Cardinale Sepe parla di accoglienza, ma la Digos non è d’accordo.

Assemblea a Napoli per la manifestazione nazionale del 7 ottobre a Roma: a fianco dei popoli per l'accoglienza di tutti i profughi e immigrati.

Assemblea a Napoli per la manifestazione nazionale del 7 ottobre a Roma: a fianco dei popoli per l'accoglienza di tutti i profughi e immigrati.

Sabato 16 settembre si è svolta un'importante assemblea a Napoli, presso i locali dell'associazione "Hamef", in Piazza Garibaldi, in vista della manifestazione nazionale del 7 ottobre a Roma.

Il dramma degli immigrati bloccati in Libia, e i passi indietro di Papa Francesco sull’accoglienza…

Il dramma degli immigrati bloccati in Libia

I passi indietro di Papa Francesco sull’accoglienza…

Nostri simili, che cercano salvezza, sfuggendo a guerre e privazioni, questa è la gente che emigra.
Lottiamo con loro, e la loro speranza di vivere meglio è anche la nostra.

AL NOSTRO CARO NADEEM

AL NOSTRO CARO NADEEM

Il 20 agosto scorso è venuto a mancare il nostro caro Nadeem, insieme a suo cugino, rimasti entrambi vittime di un tragico incidente di mare. Causa le avverse condizioni del mare, l’incuria nel non avere predisposto anche su una spiaggia libera un minimo di misure di sicurezza e l’inesperienza hanno trasformato una giornata di riposo e relax al mare in compagnia di amici e familiari in una tragedia.

Ci stringiamo al dolore che ha colpito la famiglia, alla quale continueremo a non far mancare la nostra vicinanza e solidarietà.

Bisogna reagire, rompiamo il silenzio: assemblea degli immigrati e antirazzisti a Napoli, sabato 16 settembre, ore 16.

Reagiamo all'indifferenza e al razzismo

È una società malata quella che si volta dall'altra parte, che in nome di una presunta tranquillità ammette che centinaia di migliaia di nostri simili vengano maltrattati, oppressi, violentati nei campi libici.
Noi sentiamo il dovere di reagire.