Home

blogs

Servizio televisivo speciale di Sky TG24 sui nuovi schiavi e sulla lotta dei lavoratori tessili bengalesi di Sant'Antimo (NA)

Care e cari,

Riportiamo qui il link al servizio televisivo speciale della testata giornalistica Sky TG 24 sui nuovi schiavi, che parla anche della lotta dei lavoratori tessili bengalesi di Sant'Antimo (Napoli) contro la schiavitù, con le interviste ai fratelli bengalesi:

http://video.sky.it/news/cronaca/speciale_skytg24_i_nuovi_schiavi/v20838...

(La parte relativa a Sant'Antimo inizia al minuto 6'36")

Comunicati di solidarietà ai lavoratori tessili Bengalesi in lotta a Sant'Antimo (NA): ASGI, Scuola di Pace, CGIL, UIL...

Hanno espresso la loro solidarietà, tra gli altri, anche i docenti universitari Pasquale De Sena e Maria Speranza Perna.

--------------------------------

Comunicato dell'Associazione "Scuola di Pace" - Napoli:

Siamo solidali con la lotta intrapresa contro lo sfruttamento dei lavoratori bengalesi a S. Antimo.
Dite loro che c’è una Associazione a via Foria,93 che si chiama Scuola di pace, dove si insegna l’italiano per la loro e la nostra emancipazione, per riaffermare il diritto di tutti ad una vita dignitosa. Le nostre porte sono sempre aperte.

Un abbraccio. Corrado.

Invito alla presentazione della Corrente Utopia Socialista, Venerdì 21 giugno, ore 18,30, a Napoli, in Via Foria 93

L'Associazione Antirazzista e Interetnica "3 Febbraio" accoglie l'invito della Corrente Utopia Socialista all'incontro per la presentazione della Corrente, Venerdì 21 Giugno, ore 18,30, a Napoli, alla Via Foria n. 93, presso la "Scuola di Pace".

Sarà presente Sara Morace, della Direzione Teorico-Metodologica di Utopia Socialista, e autrice del volume "L'origine femminile dell'Umanità", edito da Prospettiva Edizioni.

Comunicato A3F sullo ius soli

COMUNICATO A3F:

A seguito delle parole di Grillo sullo _ius soli_ ci sembra giusto fare alcune precisazioni.
Le sue uscite, come spesso gli capita, mancano totalmente di senso dell'umanità e di rispetto per la vita delle persone, in questo caso della gente che viene da altre parti del mondo e contribuisce a migliorare la vita di questo Paese. Non si tratta solo dell'aumento del PIL del 10% grazie agli immigrati, non solo del fatto che grazie ai figli degli immigrati le scuole non chiudono etc., si tratta del rispetto per una condizione di vita di milioni di persone.